1 April-31 December 2021
MAPIC DIGITAL
FREE TRIAL
keyboard_arrow_left See all news

Recent News

02 Dec, 2021 /
By Graham Parker
Big Mamma sees post-COVID growth
LOCATION is no longer the number one driver of success for restaurants, digital is now t...
02 Dec, 2021 /
By Mark Faithfull
How to combine food and a conscience
People, place and planet all need to be balanced for a sustainable business model, accor...
02 Dec, 2021 /
By Mark Faithfull
Mercato’s plans for Berlin go beyond food
As Mercato Metropolitano readies to open at Berlin’s Potsdamer Platz, founder Andrea R...
02 Dec, 2021 /
By Graham Parker
Business is up but restaurants still need to adapt
COVID supercharged a number of trends in the restaurant sector, that were already emergi...
02 Dec, 2021 /
By Mark Faithfull
Porto is blueprint for Time Out in smaller cities
Sustainability and cultural sensitivity are keys to the next phase of Time Out Market’...
Tertium
/ 16 Aug, 2021
keyboard_arrow_left See all news

MAPIC ITALY : RETAIL EVOLUTION - Store manager: perno del cambiamento

Siamo tutti riemergendo da una pandemia nella quale è esploso l’utilizzo della tecnologia per “sostituire” le attività cui eravamo abituali tra cui andare in negozio.
La parola che abbiam sentito di più nei vari webinar sul retail è stata “ripensamento”.

Ora ci siamo, stiamo ripartendo e il ripensamento ci ha dato dei pilastri su cui creare la nostra nuova identità retail. Certo la nostra. Una delle prime cose che stiamo capendo che non ci sarà una soluzione unica per tutti ma ogni brand dovrà concentrarsi sui suoi obiettivi e sulle sue possibilità. Ma qualche punto fermo lo possiamo mettere.

Il primo è che il cliente è strutturalmente diverso rispetto al cliente che avevamo in mente quando abbiamo creato il concetto di retail stesso. Allora il cliente (boomer) cercava il prodotto mentre oggi, semplificando, cerca identità valoriale e divertimento. Questo cambiamento è epocale.

Il secondo è una conseguenza del primo. Il negozio garantiva l’accessibilità al prodotto. Potevi comprare solo lì e solo dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Oggi sembra uno scherzo. Puoi comprare qualunque cosa a qualunque ora dal tuo divano. Il negozio, dunque, deve dare dei motivi forti per farsi scegliere.

Deve, per noi di Tertium Retail, diventare un teatro in cui le complessità umane del cliente sono gestite.Una rappresentazione quindi pensata per far star bene il cliente. Non con l’efficienza della intelligenza artificiale ma col calore di chi ti conosce.

Lo store manager, dunque, diventa un centro imprescindibile per questa impresa. Deve usare i social media per portare il cliente in negozio, deve farlo stare così bene in negozio che anche dopo la visita il cliente avrà voglia di chattare con lui e farsi mandare le foto del prodotto piuttosto che andare su Amazon.

Bel cambio di traiettoria senza dubbio. Facile? No. Possibile? Si. Ma solo se si usa in modo opportuno la tecnologia digitale.

E fatto questo tanta, tanta, tanta formazione. Continua diciamo noi.

Ripensata, digitale, efficientata, breve, attrattiva. Diversa ovvio ma necessaria.

Cambiare quindi ma non per non morire ma per splendere ancora.

Podcast 2 : Store manager: perno del cambiamento
  • LE AZIENDE PIATTE
  • LA VELOCITA’ NECESSARIA NEL MERCATO DI OGGI
  • IL JOB PROFILE DELLO STORE MANAGER DI OGGI
  • IL DRIVE TO STRE
  • IL BRAND AMBASSADOR
  • IL CLIENTELING
 
Processing. Please wait.
Loading...